πŸ›’ Acquista Adesso | 39€

 

 

 

 

 

L’estetica del linguaggio
nella fotografia documentaria.

Creare un linguaggio adatto alla richiesta contemporanea.

 

 

 

 

 

Scopri di piΓΉ

Webinar on demand di Giulio Di Sturco

Oltre i limiti.

 

I progetti diventano sempre più articolati e complessi.

Da un lato abbiamo l’esigenza di creare storie che risultino fruibili e “vendibili”, dall’altro quello di trovare un punto di vista e un’estetica caratterizzante che li renda in qualche modo personali.

Il fotografo si trova quindi a doversi spingere oltre i limiti per cercare nuovi modi per rappresentare i soggetti che sceglie di raccontare.

Giulio Di Sturco fra proprio della ricerca estetica una chiara firma della sua fotografia documentaria.

Il suo webinar si concentra sulla complessità della realizzazione di un progetto: dal concepimento dell'idea, alla scelta del linguaggio fino all’importanze dell’editing e della divulgazione.

πŸ‘‰ Come scegliere il giusto linguaggio per il singolo progetto?
πŸ‘‰ Qual è il vero ruolo della fotografia documentaria?
πŸ‘‰ Come sviluppare un'estetica coerente con l'andamento del mercato?

πŸ›’ Acquista subito.

Gli argomenti.

L'estetica del linguaggio nella fotografia documentaria.

 

βœ… Il ruolo della fotografia documentaria.
βœ… L'evoluzione del linguaggio. 
βœ… Trovare e validare la giusta idea.
βœ… Individuare la giusta estetica per il racconto.
βœ… Dove sta andando i mercato e come le scelte di linguaggio influenzano il reperimento di fondi.

Per un intero mese.

Segui il Workshop quando vuoi, dove vuoi. 

I workshops on-demand non sono dei semplici corsi ma un vero e proprio concentrato dell’esperienza dei più influenti fotografi italiani ed internazionali che condividono la propria conoscenza attraverso delle lecture online.

Con i Workshop On Demand potrai accedere a tutto questo per un mese dal momento dell'iscrizione!

πŸ›’ Acquista adesso | 39€

Tra i numerosi premi ricevuti da Giulio Di Sturco figurano tre World Press award, i Sony Photography Awards, i British Journal of Photography International Awards, il LensCulture Exposure Award e due Getty Grants.

Cosa troverai 

Una dashboard, all'interno della tua area privata, progettata per massimizzare l'esperienza formativa.

βœ… L'intero workshop diviso per argomenti. Senza pause ne interruzioni.
βœ… Accesso libero per un mese.
βœ… Segui da qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo.

Non solo teoria ma l’esperienza dei veri professionisti del settore.

πŸ›’ Acquista adesso | 39€

Giulio DI Sturco

Foto Credit: Rob Becker

Giulio Di Sturco (1979, Roccasecca, FR) vive tra Londra e Parigi. Dopo gli studi allo IED di Roma si trasferisce in India e successivamente in Tailandia, dove perfeziona il suo vocabolario visivo lavorando in gran parte di Asia e Africa.

Tra i numerosi premi ricevuti figurano tre World Press award, i Sony Photography Awards, i British Journal of Photography International Awards, il LensCulture Exposure Award e due Getty Grants.

Nel 2019 il suo progetto Aerotropolis è stato finalista dell’Aesthetica Prize ed è stato nominato per il Prix Pictet.

 

Giulio collabora regolarmente con numerose pubblicazioni, tra cui The New York Times, Vanity Fair, The National Geographic, Geo, Wired e The Financial Times.

Il suo lavoro è stato esposto a livello internazionale in mostre personali e collettive. Nel 2019 ha pubblicato la sua prima monografia, Ganga Ma (GOST Books), che presenta la sua ricerca decennale dedicata al fiume Gange in India e Bangladesh.

Giulio continua a ridefinire gli orizzonti della fotografia documentaria affinando costantemente la sua ricerca estetica. Gran parte dei suoi progetti personali si concentrano sulle tematiche ambientali e sull’evoluzione tecnologica in atto.

 

L'estetica del linguaggio nella fotografia.

Creare un linguaggio adatta alla richiesta contemporanea.

πŸ—£ Giulio Di Sturco

πŸ‘‰ Accesso immediato.
πŸ”΄ Disponibile per un mese dall'acquisto.

 

πŸ›’ Acquista adesso | 39€